giovedì 23 giugno 2016

Ode alla Bruschetta !

                        




 Credo davvero che la bruschetta sia una delle poche preparazioni che possa esaltare al massimo la bontà unica dei prodotti italiani. E se fatta con prodotti di prima scelta può diventare un vero piatto gourmet.

Ho scelto dei funghi porcini italiani, non coltivati, dei pomodori sardi Camone, del Parmigiano Reggiano DOP stagionato 24 mesi, carpaccio di vitello morbidissimo e un olio esclusivo, l'olio Vezza, di cui parlerò più avanti.
Il risultato? Due bocconi prelibati e...subito spazzolati !!

 
La prima bruschetta è così composta: una fetta di pane di grano duro cotto in forno a legna, ben tostata ma ancora morbida all'interno. Sopra vi adagiamo tre fette di porcino piastrato e condito con olio evo Vezza, pepe e sale, due fette di carpaccio condite e ancora porcini. Per completare il tutto scaglie di Parmigiano Reggiano e un abbondante giro di Olio Extravergine di Oliva Vezza, 100 % italiano.
 


Per la seconda versione abbiamo messo sulla solita fetta tostata, una strusciatina di aglio rosa di Sulmona, due pomodorini Camone a fette, sale e basilico. Il tutto irrorato con l'olio extravergine Vezza da olive di Cultivar Taggiasca, dal gusto più corposo.

Insomma, non devo stare qui a dirvi quanto erano buone.... Ma ricordatevi sempre che la cosa più importante è la materia prima che usate, e come la trattate.

Come vi dicevo l'olio Vezza è un olio extravergine davvero unico: 100% italiano spremuto a freddo da olive provenienti da Liguria, Lazio e Toscana mixate per ottenere un olio dal sapore schietto, pieno, ben equilibrato, di densità armoniosa, inconfondibile. E punto più importante che non trovate in nessun altro olio:  l'olio viene imbottigliato all'ordine entro 10 gg. Questo garantisce la freschezza del prodotto (per legge 18 mesi di scadenza).
Insomma io l'ho provato e posso fare da garante! Se volete avere info o avete domande, potete rivolgervi a laurabarellicoach@gmail.com che rappresenta l'azienda e che, cosa fondamentale, ama il buon cibo come voi e me ! Più di così.....



 
 Bon appetit !

martedì 17 maggio 2016

Cocottine con gamberi

Una ricetta senza dosi.
 Con ingredienti a piacere. 
Cuoce in 10 minuti nel forno tradizionale o 5 minuti nel forno a microonde.
 Voi l'avete chiesta e io ....l'ho inventata !!


Ingredienti
  • 1 uovo 
  • 2 cucchiai di panna fresca
  • 2 cucchiai di gamberetti
  • sale e pepe
  • prezzemolo
  • burro
Si imburra bene l'interno della cocotte e si adagia un cucchiaio di gamberi sul fondo.
Si rompe l'uovo e lo si versa nella cocotte, a seguire la panna e l'ultimo cucchiaio di gamberetti.
Si condisce con pepe e sale, prezzemolo, un fiocchetto di burro e si inforna a 190°C per 10 minuti.
Io l'ho servita con un carpaccio di zucchine e dei crostoni fatti semplicemente con del pane in cassetta.

Come detto in precedenza gli ingredienti potete cambiarli a vostro gusto e all'infinito....
Le uniche cose che non ho mai cambiato sono l'uovo e la panna.
Io per ora ho provato questi abbinamenti:
  • bacon e funghi
  • taleggio e prosciutto di Praga
  • wurstel e crauti (delirio.....)
  • salsiccia e fagioli
  • piselli e prosciutto
  • carne macinata (cotta in precedenza) e fontina
  • zucchine e gorgonzola

Provate e magari ditemi quali abbinamenti nuovi avete trovato!!

Intanto.... 
bon appetit !

lunedì 25 aprile 2016

Ciambelle di pizza per tutti i gusti !







Le dosi della ricetta non ve le do, vi offenderei.....
Basta saper fare un buon impasto per la pizza.
Si divide in pezzi che si stendono a forma di rettangoli: ognuno farcisce a piacere, ripiega i bordi formando un salamotto che poi va arrotolato a formare una ciambella.
Noi abbiamo poi messo su ogni ciambella del pomodoro e della mozzarella, un filo d'olio....
Lasciate lievitare ancora un'oretta poi infornate a 200/210* fino a cottura.
Indimenticabili.....
😊😉





Bon appetit !

venerdì 1 aprile 2016

Burrata, peperoni e....cioccolato fondente !!!

 
Un weekend da soli, la scoperta di un paesino nascosto e l'assaggio di un piatto nuovissimo !!
Alla Taverna dei Tre Mori a Vignola: locale meraviglioso, inserito in un castello, gestito da una bellissima giovane coppia, dove il cuoco ci ha fatto conoscere questo accostamento azzardato ma perfetto che ho voluto subito replicare (ovviamente improvvisando non sono arrivata al livello del piatto originale ma...mooolto vicino!).
 

Ingredienti
  • 1 burrata freschissima, ovviamente a temperatura ambiente
  • peperoni rossi
  • olio evo e sale
  • cioccolato fondente di ottima qualità (io ho usato un 85%)
I ragazzi hanno detto che la cottura del peperone è la chiave di tutto... Io li ho messi in forno per 50 minuti a 180°C, poi li ho chiusi in un sacchetto e lasciati riposare una mezzora. Infine li ho spellati, conditi con olio e sale, tagliati a filetti e fatti riposare una giornata.
Al momento di servire si prende la burrata e la si sfilaccia sul fondo del piatto, vi si adagiano sopra i filetti di peperone e si completa con una bella grattata (loro avevano messo dei fiocchi...) di cioccolato fondente. Un filo d'olio e si mangia.
L'unico difetto di questa meraviglia ? Finisce troppo in fretta....
 
 
 
Bon appetit !
E se capitate a Vignola passate dai Tre Mori.
Non ve ne pentirete...